Futon design: il nuovo trend dei complementi d’arredo lo vuole in carta
16070
post-template-default,single,single-post,postid-16070,single-format-standard,woocommerce-no-js,ajax_fade,page_not_loaded,,paspartu_enabled,columns-3,qode-theme-ver-16.5,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

Futon design: il nuovo trend dei complementi d’arredo lo vuole in carta

futon design

Futon design: il nuovo trend dei complementi d’arredo lo vuole in carta

Snello ed elegante, il futon design rappresenta uno dei complementi di arredo più amati dagli italiani da qualche anno a questa parte.

Eccellente soluzione per un soggiorno o per l’ufficio, con un tocco d’originalità in più rispetto alla sua definizione minimalista e classica, questo piccolo elemento di arredo è capace di garantire grande praticità di utilizzo, rendendo lo spazio comodo, gradevole e conviviale.

Lo sgabello permette di essere spostato infatti con grande facilità.

Se poi consideriamo il futon design in carta allora il peso e lo spazio sono davvero insignificanti.

Futon design: come è cambiato negli ultimi 40 anni

Il futon design, fino a qualche anno fa prerogativa esclusiva di ristoranti e tavole calde, diventa oggi un elemento di arredo amato dagli architetti e dagli arredatori di tutto il mondo.

Essi sono bellissimi da vedere, comodi da utilizzare ovunque, perfettamente in linea con le rinnovate esigenze di famiglie sempre più desiderose di vivere ambienti di più ampio respiro, non sovraccaricati di arredi.

Si restringono i ripiani su cui si mangia, si fa spazio ad oggetti “mobili”.

È decisamente lontano il tempo in cui si preferivano in assoluto mobili in legno massello super ingombranti e pesanti, impossibili da spostare da una parte all’altra della casa, figuriamoci all’esterno di essa.

Il futon design in carta, ad esempio, apre un nuovo capitolo nella lunga storia delle sedie.

Gli sgabelli che negli anni 80-90 arrivavano ad essere alti fino ai 90 centimetri, sulla falsa riga dello stile american bar che iniziava a prender piede in quegli anni, iniziano a farsi già a partire dagli anni 2000 più snelli e portatili.

Futon design in carta: simbolo di un’era che cambia

I designer hanno iniziato ad apprezzare materiali alternativi al legno e all’acciaio per arredare casa con futon design esteticamente più originali, ma non per questo meno solidi.

È da questo cambiamento di trend che inizia, sia pur in fase embrionale, almeno nei primi anni del nuovo millennio, a farsi avanti l’idea di utilizzare la carta, ai giorni d’oggi lavorata in maniera tale da farne un materiale robusto, che può sostenere più di 100 kg.

Questo non solo per i futon design, ma, più in generale, per tutto che ciò che fa corredo alla mobilia principale di una casa o di un ufficio.

Dalla seduta elevata si passa oggi ad una più raccolta, più salva-spazio, eco-sostenibile.

Perché il rispetto della natura, nella forma più alta e nobile, quella del riciclo appunto, non va affatto in contrasto, ma al contrario, ben si concilia, con la buona qualità dei complementi d’arredo, che si desiderano per antonomasia pratici, gradevoli alla vista, comodi, leggeri, oggi più di ieri.



Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Puoi confermare l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi